Segui

Spesometro - Migliorie e Correzioni apportate dalla rel. 3.9.6 alla rel. 3.12.16

 

Sommario
In questo articolo vengono riportate le migliorie e le correzioni che sono state apportate al software gestionale dalla versione 3.9.6 (rilasciata a Gennaio 2014) fino alla versione 3.12.16 (rilasciata a Marzo 2017).

 

Spesometro
Questo articolo ti è utile per verificare se la tua attuale versione del software gestionale è allineata alle più recenti disposizioni sulla normativa dello Spesometro.
Per prima cosa verifica la versione installata nella tua azienda e poi consulta i due elenchi sotto riportati per conoscere in ogni versione quale miglioria o correzione è stata implementata relativamente alla procedura dello Spesometro.
Se una o più novità relative allo Spesometro ti sono necessarie, ma hai verificato che attualmente possiedi una versione precedente del software, richiedi un aggiornamento del software alla Antos Srl con una delle seguenti modalità:

  • inviaci la richiesta di aggiornamento all'indirizzo di posta elettronica: assistenza@antos.it
  • invia la richiesta di aggiornamento all'indirizzo e-mail del nostro consulente che vi segue se in tuo possesso
  • contattaci al numero di telefono 071 7108201

 

Migliorie apportate sulla procedura dello Spesometro

Nr

Descrizione

Release in cui è stata introdotta

5865

Comunicazione Polivalente: Noleggio/Leasing in Spesometro

In alternativa alle modalità ordinarie di comunicazione già previste per gli operatori commerciali che svolgono attività di leasing e noleggio di autovetture, caravan ecc., essi possono trasmettere tramite la Comunicazione Polivalente (Spesometro) i dati relativi a dette operazioni.
E' stata pertanto aggiunta la possibilità di comunicare in detto modello la tipologia del noleggio/leasing.


Nell'anagrafica dei clienti, nella scheda Comunicazione IVA, è stato aggiunto il campo per indicare la lettera.
A = Autovettura, B = Caravan, C = Altri veicoli, D = Unità da diporto, E = Aeromobili.
Generando il file sia in forma aggregata/sintetica che dettagliata il campo Noleggio/Leasing verrà valorizzato con il default impostato sul cliente.

3.11.4

5529

Spesometro - Colonna Nr. Protocollo

Inserire nella estrazione dati documenti anche la colonna con il numero di protocollo oltre che quello di documento, in quanto dato di piu' facile consultazione per i documenti ricevuti.

3.10

5346

Comunicazioni Polivalenti IVA: Spesometro 2013

Premessa: la versione in bozza dello Spesometro, uscita con la Rel. 3.9.2 (Miglioria 5106), non è in grado di generare un file compatibile con le nuove specifiche.

Con il provvedimento del direttore dell'AdE del 2 agosto 2013 sono state definite le modalità tecniche e i termini relativi alla comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate a partire dal 2012.

Tali operazioni potranno essere inviate dettagliatamente o in forma aggregata, cioè indicando soltanto il totale annuo di tutte le operazioni fatte con lo stesso soggetto.

Per ciascun cliente e fornitore, per le operazioni rilevanti ai fini dell'imposta sul valore aggiunto per le quali è previsto l'obbligo di emissione della fattura, bisogna comunicare l'importo di tutte le operazioni attive e passive effettuate, indipendentemente dall’importo.

Per le sole operazioni per le quali non è previsto l'obbligo di emissione della fattura la comunicazione telematica deve essere effettuata qualora le operazioni stesse siano di importo non inferiore ad euro 3.600, comprensivo dell'imposta sul valore aggiunto.

La prima scadenza, per i dati relativi all’anno 2012 è il 12/11/2013. Per i dati del 2013 la scadenza sarà il 10 aprile 2014.

 

Con lo stesso file, in appositi moduli, sarà possibile inviare anche i dati relativi alla BlackList e alle operazioni di acquisto da operatori sammarinesi; le scadenze e la periodicità sono però diverse rispetto a quelle dello spesometro.

3.10

5368

Spesometro 2013 - implementazioni varie

1) Scheda carburante nello Spesometro

Lo Spesometro 2013 è ora in grado di elaborare ed inviare le schede carburante come se fossero dei documenti riepilogativi, così come indicato dalle istruzioni di compilazione del modello di comunicazione polivalente.

Dal momento che l'agenzia delle entrate non distingue la scheda carburante da altri documenti riepilogativi e che per essi non si deve comunicare né la partita IVA né il codice fiscale, è stata adottata la seguente soluzione:

in anagrafica clienti/fornitori, scheda Comunicazione IVA, è ora possibile identificare il soggetto utilizzato per registrare documenti riepilogativi tramite un apposito parametro "Soggetto per documenti riepilogativi"; inoltre è stata aggiunta una colonna di tipo logico "documento riepilogativo" nelle righe della scheda Comunicazione IVA.

La procedura di aggiornamento dati dello Spesometro solitamente non estrae i soggetti privi di partita IVA e codice fiscale, se però è stato impostato il parametro "Soggetto per documenti riepilogativi" il soggetto viene considerato e per tutti i suoi documenti viene impostata automaticamente la colonna "documento riepilogativo" nella scheda Comunicazione IVA.

Se è attivo il parametro "documento riepilogativo", sia nel file che in stampa non vengono compilati i campi relativi alla partita IVA e al codice fiscale.

Un documento di tipo autofattura non può essere riepilogativo, pertanto non è possibile la selezione sia della casella autofattura (impostata se la partita IVA del cliente/fornitore è uguale a quella dell'azienda dichiarante) che della casella documento riepilogativo.

Un documento in reverse charge può essere riepilogativo, pertanto è possibile la selezione sia della casella reverse charge (impostata in base al modello contabile) che della casella documento riepilogativo.

 

Si precisa che il campo "Numero delle fatture oggetto di riepilogo" presente nelle istruzioni dei quadri FR e FE non è presente ne' nei modelli cartacei ne' nel tracciato file.

 

2) Comunicazione su più invii: se viene generato un unico file da trasmettere, i campi presenti all'interno del record A relativi alla comunicazione su più invii sono ora valorizzati con 0

 

3) Nuova voce di menu: poichè lo Spesometro è diventato parte integrante della Comunicazione Polivalente, che comprende anche la trasmissione delle operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List), all'interno delle Stampe Fiscali è stato introdotto un nuovo ramo di menu chiamato Comunicazione Polivalente, che comprende lo Spesometro valido dal 2013 e la Black List valida dal 2014.

Le procedure relative allo Spesometro valido fino al 2012, Black List valdia fino al 2013 e gli elenchi clienti/fornitori sono stati spostati sotto la voce di menu Vecchi modelli.

3.10

5359

Comunicazioni Polivalenti IVA: Black List 2014

Con il provvedimento del direttore dell'AdE del 2 agosto 2013 (lo stesso dello Spesometro) sono state definite le modalità tecniche e i termini relativi alla comunicazione delle operazioni effettuate con i paradisi fiscali (BlackList).

L'invio dei dati con le nuove modalità diventerà obbligatorio a partire dalle operazioni effettuate dal primo gannaio 2014.

La normativa relativa alla BlackList non ha subito modifiche sostanziali, le modifiche riguardano solo la generazione del file e la stampa dei modelli (frontespizio, quadro BL, quadro TA dei totali) che sono stati adeguati alle nuove normative.

La nuova struttura del file è uguale a quella dello Spesometro 2013 (quadro BL).

 

Come in precedenza, la generazione dei dati salva le informazioni nelle anagrafiche Clienti/Fornitori nella scheda BlackList divisi per mese (a prescindere dalla periodicità).

La periodicità della BlackList viene desunta da quanto indicato nell'anagrafica Azienda.

Non essendo più richiesta la distinzione tra la note di variazione: anno precedente, periodo precedente e stesso periodo (che diminuivano direttamente l'importo delle fatture), i due campi presenti in anagrafica Clienti/Fornitori, cioè NV periodo prec. e NV anno prec. dal 2014 assumeranno rispettivamente il significato di Note Credito o Note Debito.

Tutte le note di variazione verranno conteggiate a parte e, anche se appartenenti allo stesso periodo delle fatture, non verranno portate in diminuzione delle stesse, come accadeva in precedenza.

La lista di spunta è stata adeguata di conseguenza.

3.10

5469

Spesometro e non residenti

Attualmente nello Spesometro i soggetti CEE non vengono comunicati in quanto le relative fatture sono già state comunicate attraverso gli elenchi INTRA. Accade però che certe operazioni non vengano comunicate negli elenchi INTRA e pertanto devono essere comunicate nello Spesometro, nel quadro SE dei non residenti.

Per aiutare l'utente a includere nella Comunicazione questi documenti è ora possibile, dalla griglia dei documenti dello Spesometro, utilizzare un nuovo pulsante che imposta automaticamente il flag “Inclusa” a TRUE per tutti i documenti INTRA se il documento di primanota non ha un movimento INTRA collegato. Il pulsante è abilitato solo per chi ha attivo il modulo Intrastat e se nella pagina dei filtri si è impostato di visualizzare anche i documenti dei soggetti CEE.

 

Attualmente nello Spesometro le operazioni con i soggetti Extra-CEE con partita IVA non vengono comunicate

in quanto vengono considerate importazioni, pertanto espressamente escluse dallo Spesometro.

I soggetti senza partita IVA finiscono invece nel quadro SE in quanto le relative operazioni vengono considerate prestazioni di servizi.

Per aiutare l'utente a includere nella Comunicazione i documenti relativi ai servizi è ora possibile, dalla griglia dei documenti dello Spesometro,

utilizzare un nuovo pulsante che imposta automaticamente il flag “Inclusa” a TRUE per tutti i documenti

che hanno un imponibile o imposta maggiori di zero in base ai codici IVA utilizzati.

 

Cioè caricando un documento Extra-CEE, l’utente dovrà utilizzare un codice IVA che abbia il campo "Tipo operazione" impostato a “Ignora” se si tratta di merci,

mentre dovrà utilizzare un codice IVA "Tipo operazione" diverso da “Ignora” per gli eventuali servizi.

Premendo il pulsante, per ogni documento, in base ai codici IVA, la procedura calcola il totale da comunicare,

e nel caso sia diverso da zero imposta il flag “Inclusa” a TRUE, in quanto verranno considerati servizi.

Il pulsante è abilitato solo se nella pagina dei filtri si è impostato di visualizzare anche i documenti dei soggetti Extra-CEE.

3.9.8

5394

Comunicazioni Polivalenti IVA: Spesometro stampe su carta

La stampa di diversi quadri dello Spesometro, anche se a video sembra corretta, in fase di stampa su carta presenta un disallineamento su certi campi, in particolare Codici Fiscali e Partite IVA.

E' stato pertanto migliorato l'allineamento di tali campi in funzione della stampa.

3.9.6

5360

Comunicazioni Polivalenti IVA: Acquisti da San Marino

Con il provvedimento del direttore dell'AdE del 2 agosto 2013 (lo stesso dello Spesometro) sono state definite le modalità tecniche e i termini relativi alla comunicazione degli acquisti effettuati da fornitori di San Marino (in precedenza questo adempimento era richiesto solo in forma cartacea).

Vengono considerati fornitori di San Marino, solo quelli aventi in codice ISO Stato che ha un codice UIC uguale a 037. La struttura del file è uguale a quella dello Spesometro 2013 (quadro SE).

E' prevista anche la stampa dei modelli, frontespizio, totali e quadro SE, nonchè una lista di spunta.

 

I dati di San Marino sono estratti direttamente dalle primenote IVA, senza bisogno di una fase di generazione.

Dato che il quadro SE accetta solo importi positivi non è previsto l'invio dei dati relativi alle note di credito.

La periodicità di presentazione è Mensile.

Nonostante il file generato per lo Spesometro, per la BlackList e per San Marino abbia una struttura uguale, la generazione dello stesso avviene con un'apposita procedura in quanto per San Marino non è ammesso l'invio di altri dati al di fuori di quelli effettuati con questo Stato.

 

Gli acquisti da San Marino sono comunicati tramite il file generato da questa procedura.

Le cessioni verso San Marino sono invece comunicate attraverso i modelli INTRA semplificati.

Le cessioni e gli acquisti con San Marino vengono attualmente anche comunicati nella BlackList.

Dal momento in cui si inizieranno a comunicare gli acquisti tramite questa procedura, se necessario, sarà possibile escludere tali operazioni dalla Black List semplicemente indicando nel codice ISO Stato di San Marino che non si tratta di un paradiso fiscale.

3.9.6

 

Anomalie risolte sulla procedura dello Spesometro

Nr

Descrizione

Release in cui è stata segnalata

Release in cui è stata risolta

22378

Report di griglia Spesometro e BlackList in anagrafica cli/for
Il bottone Report presente nella toolbar bassa della scheda Comunicazione IVA e della scheda BlackList in anagrafica
Clienti e Fornitori lancia la lista di spunta relativa alle vecchie Comunicazione IVA o Black List.

3.12

3.12.3

22293

Spesometro: cliente e fornitore con stessa partita IVA e noleggi

Nel quadro aggregato FA non viene riportata la lettera del noleggio leasing, quando ci sono operazioni per lo stesso soggetto
sia come cliente che come fornitore.

3.11.4

3.12

20698

Spesometro: Stampa quadro FA, numero modulo

La Stampa del quadro aggregato FA (in presenza di un unico soggetto non residente dichiarato nel quadro BL) indica un numero di pagina che non corrisponde esattamente al progressivo modulo indicato nel file. Questo non comporta nessun errore nel file e nemmeno in stampa, ma in caso di errori sul file il programma di controllo segnala come errato ad es. il modulo 12 mentre in realtà l'errore si trova nel modulo/pagina 11 del report.

3.9.5

3.10

20666

Spesometro 2013 - Privati e pagamenti carta di credito

Lo Spesometro 2013 non prevedeva l'estrazione delle fatture intestate ai privati e pagate con carta di credito, e non era neanche possibile includerle forzatamente.

 

Il provvedimento del 2/8/2013 afferma che sono escluse le operazioni di importo pari o superiore a euro tremilaseicento, effettuate nei confronti di contribuenti non soggetti passivi ai fini dell’IVA, non documentate da fattura, il cui pagamento è avvenuto mediante carte di credito, di debito o prepagate.

Pertanto la fattura fatta ad un privato che paga con carta di credito deve essere comunicata.

 

E' possibile procedere all'estrazione/elaborazione dello spesometro delle fatture intestate ai privati e pagate con carta di credito se si modifica temporaneamente il tipo di pagamento nella condizione di pagamento: in questo modo il programma riesce ad assegnare il quadro FE. Si può reimpostare il tipo di pagamento a carta di credito subito dopo aver generato i documenti (finestra Generazione dati).

3.9.4

3.10

20644

Spesometro 2013 - Stampa su carta quadro FE e FR

Nella stampa su carta della comunicazione, all'interno del Quadro FE (e per quanto riguarda il campo data registrazione anche sul quadro FR) il numero fattura e gli importi sono presenti solo per il primo record di ogni pagina (FE001).

 

Sul WEB, in allegato, i report corretti, da copiare nella cartella ERP\Accounting_IT\Report.

3.9.4

3.10

21020

Lista di spunta Comunicazione IVA (Spesometro)

Se una anagrafica contiene solo record manuali nella scheda Comunicazione IVA e si esegue il report Lista di spunta Comunicazione IVA estraendo anche i documenti esclusi, appare errore di operandi non valorizzati, e i dati relativi ai clienti/fornitori successivi a quello che contiene solo record manuali non sono più estratti.

3.9.7

3.9.8

20731

Spesometro: Comunicazione di annullamento

In caso di comunicazione di annullamento dello Spesometro nel file viene compilato il campo del record B che serve ad indicare se i dati che vengono comunicati sono esposti in modo analitico o in forma aggregata.

Tale informazione non è richiesta in caso di annullamento, questo provoca lo scarto del file da parte del programma di controllo.

3.9.5

3.9.6

20719

Spesometro: Quadro BL Acquisti di servizi da non residenti

Nel quadro aggregato BL dello Spesometro vengono comunicate (a parte le operazioni Black List) le operazioni che normalmente finiscono nei quadri analitici FN (cessioni con non residenti) e SE (acquisti da non residenti).

In tale quadro sono presenti 2 caselle: "Operazioni con soggetti non residenti" e "Acquisti di servizi da non residenti".

Attualmente il programma barra sempre la casella generica "Operazioni con soggetti non residenti" che può riguardare sia operazione attive che passive.

L'AdE ha chiarito che tale casella va barrata in caso di operazioni attive, mentre va barrata l'altra in caso di operazioni passive.

Nel caso siano presenti entrambi i tipi di operazioni verrà barrata la casella generica "Operazioni con soggetti non residenti".

3.9.5

3.9.6

20695

Spesometro: Stampa quadro BL

Se nelle impostazioni per azienda/utente contabilità si richiede di comunicare la partita IVA nel quadro BL, nella stampa su carta tale informazione non è presente.

Inoltre in mancanza della partita iva occorre comunicare il CF

3.9.5

3.9.6

20693

Spesometro: Note di credito di sola IVA (imponibile a zero)

Se si registrano note di credito di sola IVA, sia emesse che ricevute, il programma nell'elaborare i quadri aggregati non è in grado di classificare l'importo in maniera corretta a causa dell'assenza dell'imponibile. Il programma infatti per stabilire se una nota di variazione è a debito o a credito della controparte si basa sul segno dell'imponibile, e in assenza di tale informazione l'importo viene riportato sul file in maniera errata. Il problema è presente solo se si generano i quadri aggregati.

 

Al momento per evitare l'anomalia è necessario agire direttamente nella scheda Comunicazione IVA presente in anagrafica cliente/fornitore, dove nella riga della nota di credito "incriminata" occorre specificare un importo di imponibile -0.01 (negativo). Tale imponibile non verrà comunicato perchè si tratta di un importo che troncato o arrotondato fa sempre zero, ma indica al programma se la nota di credito è a debito o a credito della controparte.

 

Il problema è presente anche nella stampa su carta.

3.9.5

3.9.6

Altre domande? Invia una richiesta

Commenti

  • Avatar
    Mauro Recanatesi

    Si comunica che il presente articolo è stato aggiornato con le novità e le correzioni introdotte relativamente allo Spesometro fino alla versione 3.12.16.

    Saluti

    Modificato da Mauro Recanatesi
Powered by Zendesk